© Avant Orchestra 2016

  • Facebook App Icon

Marco Fior, trombettista, compositore, arrangiatore e direttore d'orchestra.

 

Laurea specialistica di I livello conseguita presso il Conservatorio ''G.Verdi'' di Milano (biennio di specializzazzione jazz) votazione 110\110 con una tesi sull'arrangiamento per big band.

 

Diplomato in tromba presso il Conservatorio ‘’G. Nicolini’’ di Piacenza, diplomato presso la Civica scuola di jazz di Milano sotto la guida dei maestri Emilio Soana e Franco Titani.

Diploma come  dirigente di comunità ad indirizzo socio-pedagogico presso ITAS di Como.

Docente di tromba, musica d'insieme, esercitazioni orchestrali, propedeutica musicale presso l'Accademia Villalobos di Paderno (MI). Docente di tromba presso la Civica scuola di musica della città di Novate (MI), presso la Civica scuola di musica della città di Desio (MB) e del Crams di Lecco.

Docente di arrangiamento e composizione presso l’Accademia del suono di Milano (corsi specialistici Btec).

 

Ha inoltre insegnato di tromba presso la Civica scuola di musica di Bresso, di Garbagnate, presso i corsi serali del Conservatorio di Milano (CPSM).

Docente di musica presso, presso la scuola secondaria di primo grado ‘’I Maggio’’ di Cormano (MI) e docente di sostegno presso la scuola secondaria di secondo livello ‘’G. Rodari’’ di Novate (MI).

 

E' direttore del Corpo musicale città di S. Giuliano (MI), direttore della Avl orchestra e dell'Avant Orchestra.

 

Esperienze come musicista:

Musica jazz: big band di Paolo Tomelleri, big band di Tullio De Piscopo, Montecarlo Night Orchestra, Musikorchestra di Luca Garlaschelli, Contemporary Ensamble di Giovanni Falzone, Dino Betti Vandernoot orchestra. Civica Orchestra jazz di Milano, con cui ho accompagnato i seguenti artisti: Markus Stockhausen, Max Roach, Dave Liebman, Bobby Watson, Kenny Barron, Dave Murray, Giorgio Gaslini, Dave Raksin, Paolo Fresu, Enrico Pieranunzi, Franco D'Andrea, Enrico Rava, Eddie Daniels.

Musica leggera: Giuliano Palma e Bluebeaters, Rossomaltese, Reggae National Tickets, Africa Unite, Persiana Jones, Gak Sato.

Collabora con Mauro Buttafava e l'Associazione culturale Artemista e la compagnia teatrale ‘’Alma rosè’’  alla produzione di musica per il teatro e per il cinema e alla realizzazione di  di eventi e concerti.

Marco Fior è inoltre l’ideatore e organizzatore  del Tastin’Jazz Festival, primo festival jazz-bio della Lombarda giunto alla quarta edizione.

Nel 2013 ha vinto con l’Artchipel Orchestra il top jazz della rivista ‘’Musica jazz’’ come migliore formazione jazz dell’anno.

Attualmente  è membro del ‘’Tito Mangialajo Rantzer quartet’’ con cui ha licenziato il cd ‘’Dedications’’, dell’Artchipel Orchestra (in uscita il terzo cd ), dell’ ATJE di Angiolo Tarocchi (a gennaio in uscita il cd), del quintetto di Francesco Bianchi (tributo alla Blue Note Records).

 
 
 

    About    

    Press   

    Eventi    

Jazz Night 2016 - Tito Mangialajo Rantzer Quartet

November 24, 2016

@ Tilane, Piazza Della Divina Commedia, 3-5 - Paderno Dugnano (MI)

Forte di un’esperienza ventennale come side-man nel mondo del Jazz italiano (votato tra i migliori 10 talenti del Jazz Italiano nel 2000 dalla rivista Musica Jazz) e avendo avuto il piacere di realizzare oltre 90 CD con le più svariate formazioni (da Antonio Zambrini Trio a Nexus, da Paolo Botti a Michele Franzini, da sedute di improvvisazione totale a Francesca Ajmar, senza contare la partecipazione con Giovanni Venosta alle colonne sonore di alcuni film di Silvio Soldini e altri registi), Tito Mangialajo Rantzer, contrabbassista, ha deciso di organizzare un proprio quartetto.
Avendo in mente un suono ben preciso, i musicisti da coinvolgere sono venuti facilmente di conseguenza: Marco Fior alla tromba; Francesco Bianchi ai sassofoni alto e tenore; e alla batteria l’esperto Massimo Pintori, compagno di Tito in molti gruppi e affiatatissimo partner ritmico.

Please reload

    Let ring    

Let Ring è nato e si è sviluppato come accadeva nelle orchestre storiche di jazz, portando avanti il lavoro con musicisti di cui conoscevo bene le capacità e le possibilità e di cui già in fase di scrittura avevo cercato di immaginare le espressioni con cui avrebbero caratterizzato i brani, le loro interpretazioni. Il risultato finale è stato comunque sorprendente e inaspettato.

 

Questo disco è il compimento di un sogno personale e collettivo e “Let ring” non esisterebbe senza il contributo di ogni musicista dell’Avant - la formazione attuale, quella storica e tutti quelli che, negli anni, hanno militato nella nostra orchestra.

 

Let Ring was born and grew as legendary jazz orchestras once did. Due to the relationship established with my skills and resourceful musicians, while writing the piece I tried to imagine the art expression with which they would have characterized the piece and their performance.

Thus the final result being surprisingly and unexpected.

 

This album is the achievement of a personal dream shared with Let ring which wouldn’t exist with the contribution of each musicians of Avant - the present and the legendary members, and all this who have collaborated with our orchestra.

 
Marco Fior
Photo by StudiOh!
Marco Fior
Photo by StudiOh!
Marco Fior
Photo by StudiOh!
Marco Fior
Photo by StudiOh!
Marco Fior
Photo by StudiOh!
Marco Fior
Photo by StudiOh!
Intervista rivista SUONO Aprile 2016
Intervista rivista SUONO Aprile 2016
Gazzetta di Parma - 22 sett 2015
Marco Fior
Marco Fior
Marco Fior
Marco Fior
Rockerilla - Settembre 2015
Inserto cultura del Manifesto - 12 sett 2015
Marco Fior
Mostra altro

photo by Paolo Delprato

photo by Paolo Delprato

photo by Paolo Delprato

photo by Paolo Delprato

video by Alessia Micol Minotti

Intervista rivista SUONO Aprile 2016